Giuria tecnica sezione "Sceneggiatura"

  • di trento.jpeg

    Giornalista

    ANTONIO DI TRENTO

  • castoldi.jpg

    Regista

    ANDREA CASTOLDI

  • colella.jpg

    Presidente C.F.C.C.

    GIUSEPPE COLELLA

  • macchiarulo.jpg

    Direttrice dell'Archivio Luce

    GABRIELLA MACCHIARULO

  • tramontano.jpg

    ALFONSO TRAMONTANO GUERRITORE

    Scrittore

    Scrittore, giornalista professionista, curatore-speaker “Carta bianca”, Radio Kolbe, Nocera Inferiore
    2011, Unisound (Università di Salerno) “Caravelle” radio narrazioni 2012; Ideatore e conduttore programma web radio “Le parole sono importanti” 2016-2019 Radio Polo/-Radio Vostock, Playradio, Cava de’ Tirreni. Scrittore e attore drammaturgie, spettacoli e laboratori Compagnia Teatro Grimaldello/“Esercito
    d’amore”, 2012/ “Il sogno dei felici”, drammaturgia/ “Attesa”, 2013, drammaturgia; “Puttana e basta”, 2015, ( “Fiore ammazzato”, 2017 (drammaturgia e attore) Musica e reading: “Peccati”, 2017-2018, racconti su base elettronica Un Franco Re”, 2018, performance, “Odissea nel cuore”, studio laboratorio, 2018. “Le porte del
    rigurgito” , Drammaturgia, 2018, premio della stampa al festival “Le voci dell’anima”, Rimini, settembre 2018
    Sceneggiatura cortometraggio “Tonino”, sulla vita della vittima di camorra Antonio Esposito Ferraioli, prodotto da Libera-Giffoni Film Festival, Flai/Cgil; Scrittura dialoghi “Stranded”, cortometraggio per la regia di Gino Vitolo Laboratorio/Pon Ist. Porzio, Praiano, “Per fare un fiore”,
    2018, e “Pinocchio”, 2019 Eboli, “Il campo degli angeli”, Carcere Icatt-“Gesù e le bestie” Laboratorio di scrittura “Altrove”, Teatro Grimaldello, 2018-2019.

  • minillo.jpg

    LUCILLA MININNO

    Regista/Sceneggiatrice

    Nata a Bari e laureata in Sociologia – Comunicazioni e Mass Media (La Sapienza – Roma – 2001), Lucilla Mininno ha studiato drammaturgia con la scuola Holden di Alessandro Baricco (stage premio Enzimi 2001), sceneggiatura presso la RAI (Script 2003), nonché Riprese e Montaggio presso Scuola di Cinema di Roma (2008). E' inoltre diplomata, in qualità di attrice, al triennio di formazione dell’attore e del regista del Centro Internazionale La Cometa (Roma, classe 2001) e, tra il 2011 e il 2012, ha seguito un percorso di perfezionamento come sceneggiatrice con la Bottega Finzioni di Carlo Lucarelli.
    Lucilla Mininno è autrice dei cortometraggi “Bramando Brema”,"The Question", “Nuru”, “La Famiglia”, “Prigioni” e “Munnezza”. E' autrice inoltre di “Endless” (www.vrabpictures.com), serie di successo internazionale.
    In uscita il suo primo lungometraggio “Solo No” (precedente titolo provvisorio “La Signora Butterfly”), con Anna Teresa Rossini, Francesco Zecca, Giovanni Boncoddo e la partecipazione straordinaria di Mariano Rigillo.
    Dal 2013 è Direttore Artistico del MitreoFilmFestival.
    E’ autrice delle drammaturgie, già messe in scena, “Il buco, o A cavallo della tomba”, “Anna e Lara”, “San Valentino”, “Chi gira, chi si ferma. L’ora dei bottoni”, “Il nostro viaggio” e “Malwen”. E' autrice e regista degli spettacoli “Frankenstein”, “Ofelia e Gertrude. Al suon di-vino”, “Così, più non andremo”.

  • ADRIANO VALERIO

    Sceneggiatore

    Sceneggiatore e regista. Laureato in Giurisprudenza all'Università Statale di Milano, ha frequentato i laboratori cinematografici di Marco Bellocchio e
    ha studiato regia cinematografica presso l'EICAR - École International de Creation et de Realisation di Parigi, dove in seguito è diventato responsabile del Fast Track Program e ha iniziato a insegnare
    Analisi del Film e Cinema Mondiale Contemporaneo. È stato inoltre selezionato al Berlinale Talent
    Campus (2012) e alla Locarno Film Academy (2012). Dal 2011 collabora con l'ALBA (Accademia
    Libanese di Belle Arti) di Beirut, con l'IHB Artmedia di Casablanca. Nel 2012 ha fondato l'Associazione Camera Mundi che organizza workshop di regia nei paesi in via di sviluppo ed è consulente alla programmazione per l'Immaginario Festival di Perugia. Le sue opere sono state  presentate in diversi festival internazionali e hanno ricevuto importanti riconoscimenti. Con il
    cortometraggio "37° 4S", si è aggiudicato la Menzione speciale della Giuria al 66. Festival di Cannes
    e il Premio Speciale del Nastro d'Argento 2014. Nel 2015 porta in concorso alla 30ma Settimana
    Internazionale della Critica di Venezia il suo primo Lungometraggio Banat - Il viaggio. Vive e lavora a Parigi).

  • roberto-moliterni.png

    ROBERTO MOLITERNI

    Sceneggiatore/Regista

    Roberto Moliterni sceneggiatore/regista Roberto Moliterni (1984) è cresciuto a Matera, vive a Roma. Nel 2010 ha vinto il Premio Malerba come sceneggiatore. Tra le opere che ha scritto il
    film a episodi Provincia bianca (prodotto da Tyche productions, regia di Angelo Calculli, Vito
    Cea, Paolo Sassanelli, Tonino Zangardi - l'episodio Venerdì è stato l'unico cortometraggio a rappresentare l'Italia al Festival internazionale di Clermont Ferrand 2015) e i documentari
    Mater Matera (prodotto da Clipper media e Rai Cinema, regia di Simone Aleandri), As time goes by - L'uomo che disegnava sogni (prodotto da Clipper media e Istituto Luce, regia di
    Simone Aleandri - Sezione Riflessi della Festa del Cinema di Roma 2018, Miglior documentario al Tiburon Film Festival 2019) e più di recente Polvere (prodotto da Clipper Media, regia di Simone Aleandri, evento speciale alla Mostra del Cinema di Venezia 2020).
    Per il teatro ha adattato Traumnovelle di Arthur Schnitzler per la regia di Paolo Sassanelli. Ha scritto i manuali Fare un corto (2012, tradotto anche in Iran), Scrivere il corto e la web-serie (2016), Formattare la sceneggiatura (2018, con Annalisa Elba e Claudio Maccari) e Fare un documentario (2020, con Simone Aleandri), tutti pubblicati da Dino Audino editore. Nel 2015 è uscito il suo primo romanzo Arrivederci a Berlino Est (Rai Eri - Premio La Giara, 44° Premio Basilicata), a cui sono seguiti Storie in affitto (Dino Audino 2017) e La casa di cartone (Quodlibet 2018 - 40° Premio Penne-Mosca). Insegna sceneggiatura di documentario alla
    Scuola d'Arte Cinematografica Gian Maria Volonté.

  • GAETANO DANIELE

    Produttore

    Nel 1996 il film Il postino, prodotto da lui insieme a Mario e Vittorio Cecchi Gori, ha vinto un premio BAFTA al miglior film non in inglese e fu nominato per un Premio Oscar al miglior film. All'inizio della sua carriera Gaetano Daniele lavora con Massimo Troisi nel Centro Teatro Spazio in San Giorgio a Cremano. Divengono amici e fondano insieme la
    società di produzione cinematografica Esterno Mediterraneo Film. Durante gli anni 1980 a 1990
    Daniele produce con Massimo Troisi in questa società oltre Il Postino(1994) anche Le vie del
    Signore sono finite (1984) e pensavo fosse amore… e invece era un calesse.

STAY TUNED
PARTNERS
  • Facebook B&W
  • Twitter B&W
  • Instagram
  • YouTube B&W
logo nuove immagini black.png
vrab favicon.jpg